Frans Viljoen è arrivato questa mattina a Viadana pronto ad iniziare la sua nuova avventura con gli Aironi. La terza linea sudafricana, 28 anni, 113 chili per 190 cm di altezza, ha da poco concluso il Super XV con la maglia dei Cheetahs.

“E’ una grande sfida per me. Ringrazio il club per l’opportunità. Farò del mio meglio e sarà sicuramente una sfida affascinante per me. Metterò tutta la mia esperienza e la mia professionalità a disposizione del club per continuare a migliorare”, le prime parole da giocatore degli Aironi di Viljoen.

Esperienza che non viene solo dalle stagioni di Super Rugby (cinque, tutte con la maglia dei Cheetahs) e di Currie Cup (con Leopards, Griquas e Free State Cheetahs), ma anche dai mesi passati in Europa con la maglia dello Stade Francais nel 2006-2007, quando contribuì al successo del club parigino in Top 14 con 10 presenze e 2 mete.

“E’ vero anche questo mi aiuterà. Per ora sono contento soprattutto di aver superato l’ultimo infortunio e di essere nuovamente a posto per dare tutto il mio contributo alla squadra con la mia esperienza e la mia fisicità”.

Lunedì alla ripresa degli allenamenti Viljoen inizierà a conoscere i nuovi compagni di squadra e sempre lunedì a Viadana arriverà anche Naas Olivier, già suo compagno di squadra in Sudafrica e ora di nuovo insieme agli Aironi: “E’ sempre bello avere qualcuno dal tuo stesso paese quando vai a giocare all’estero. Naas è un’ottima persona, è bello ritrovarlo anche qui e ci aiuteremo a vicenda in questo primo periodo”.

CLICCA QUI E SCARICA LA 39a PUNTATA DI QUELLI CHE IL RUGBY

CLICCA QUI E SCARICA LA 38a PUNTATA DI QUELLI CHE IL RUGBY con Andrea Masi ospite!

“Quelli che il rugby”,  Scarica qui le puntate. Quelli che il Rugby è in onda tutti i giovedì in diretta su Radio Centro Suono Sport e in webstreaming su centrosuonosport.com dalle 23

SCOPRI IL VINCITORE E LA CLASSIFICA DEL SONDAGGIO PER IL MIGLIOR GIOCATORE ITALIANIO DEL CAMPIONATO D’ECCELLENZA 2010/2011

Leggi qui lo studio di fattibilità sulle Franchigie Zonali in Challenge Cup 

Visita qui http://www.youtube.com/rugbyuniontimes il canale YouTube di RugbyUnionTimes.com

Comments are closed.